La Costituzione raccontata ai ragazzi

“Sono una nonna che ha avuto, 60 anni fa,

il privilegio e la responsabilità di partecipare

ai lavori per la scrittura della Costituzione.

Allora ero una ragazza,

a più giovane deputata dell’Assemblea

Costituente del 1946.

La Resistenza al nazi-fascismo era stata

la mia scuola d’azione.

Avevo imparato che le scelte più importanti

sono anche le più semplici.”

[Teresa Mattei]

Lo spunto per questo spettacolo ci è venuto dalle parole di una dei membri della Costituente, una delle “madri” del testo, la più giovane. La finalità non sarà dare in pasto ai ragazzi un’apologia di quei momenti e personaggi storici, ma far rivivere i principi fondativi che li hanno animati: le basi della convivenza che tutti i cittadini italiani dovrebbero conoscere ed amare. Vogliamo raccontare ai ragazzi come è nata la Costituzione e soprattutto quali ne sono le basi.

L’argomento sembra non facile da affrontare, ma scopriremo con il giovane pubblico che, dietro il carattere istituzionale del testo, non si celano “leggi”, ma “valori”. Coinvolgeremo i ragazzi chiamandoli direttamente in alcuni passaggi in scena, utilizzeremo musiche suonate e cantate dal vivo (brani direttamente attinenti alla vicenda e altri di cui sarà curioso trovare la vicinanza) e con un maxi-schermo porteremo alla loro vista anche qualche fotografia evocativa di momenti fondativi, emozionanti ed eroici della nostra Repubblica Italiana.

Adatto per le scuole e per la celebrazione del conseguimento della cittadinanza al raggiungimento del 18esimo anno d’età

Portfolio