Il bene effimero della bellezza

“Alla stazione c’erano tutti dal commissario al sagrestano
alla stazione c’erano tutti con gli occhi rossi e il cappello in mano,
a salutare chi per un poco senza pretese, senza pretese,
a salutare chi per un poco portò l’amore nel paese”.

[da Bocca di Rosa, di F. De Andrè]

L’11 gennaio 1999 se ne andava colui che ha saputo portare “l’amore nel paese”, ma le sue canzoni continuano a raccontarci ancora le cose della vita. Nella descrizione, nell’insegnamento, nell’emozione.

Quello che proponiamo è un concerto, che la rock-band The Relatives vuole tributare al cantautore di Genova e del mondo. E tra le ballate di Faber, nella ricchezza del suo denso messaggio, qua e là spunteranno poche parole: di A. Balletto, D. Ghezzi, P. Ghezzi, E. De Luca, don A. Gallo…

Per il periodo dicembre-gennaio ma anche in occasione di eventi dedicati al sociale.

CAST: voce, chitarra, tastiere, basso, batteria, accompagnati da un attore per le letture.

Portfolio