Amo la radio

Le più popolari radio italiane hanno promosso il concorso “I love my radio” per scegliere la canzone più bella tra le 45 che marcano i 45 anni dalla nascita delle radio libere. Noi abbiamo preso spunto dalla ricorrenza per creare uno spettacolo adatto alle arene estive: che sia la piazza a decidere qual’è la preferita, con l’opportunità di ascoltare la maggior parte di queste dal vivo. Qualche titolo? “Albachiara” di Vasco Rossi, “Senza una donna” di Zucchero, “Ti pretendo” di Raf, “Certe notti” di Ligabue, “50 Special” dei Lunapop, “Salirò” di Daniele Silvestri, “A te” di Jovanotti, “Mondo” di Cesare Cremonini, “Occidentali’s Karma” di Francesco Gabbani, “Questa nostra stupida canzone d’amore” dei Thegiornalisiti e molte ancora.

“Amo la radio – 45” perché 45 non è solo l’ anniversario ma anche il formato (giri) con cui queste canzoni sono girate per decenni sui piatti dei giradischi. E come in (quasi) tutte le radio del mondo, alla musica si alterneranno le parole, che siano lampi di cronaca degli anni proposti o spezzoni di trasmissioni storiche: Renato Vallanzasca che telefona a Radio Popolare durante una fuga, Scusa Ciotti, sono Ameri, lo Scarpantibus e Viva Radio Deejay con Fiorello.

Uno spettacolo estivo che è anche un tuffo nel passato più o meno prossimo.

Portfolio