Il perché di un nome

Dopo 10 anni de La Manifattura, il 23 novembre 2015 ci è sembrato il momento di fare un passo in avanti: dall’artigianato alla proto-industria, codificando la qualità del prodotto. E se fino ad allora eravamo stati fortunati nello scoprire musicisti e attori che poi sarebbero diventati professionisti riconosciuti, da quel giorno è diventato un nostro obiettivo primario: Fucina di nuovi talenti in tutti i campi della cultura, dell’arte e della comunicazione.

Fibonacci ha cambiato la storia dell’Occidente introducendo l’uso dello “0” nelle metodologie di calcolo. Ricavò tale nozione dallo studio della matematica indiana, dell’algebra dai testi di uno studioso ebreo-spagnolo, della scienza araba-alessandrina nei suoi viaggi a Costantinopoli e nell’odierna Algeria. Chi meglio di lui può rappresentare l’innovazione e l’apertura a nuovi scenari che noi vorremmo portare avanti?
Oggi il suo nome è associato alla successione omonima. Che trova espressione praticamente in ogni campo dello scibile umano, dall’economia alla biologia, dall’informatica al gioco. Ma soprattutto (per noi) ha avuto sviluppo in arte: dalla Mole Antonelliana alla musica dei Genesis. Quale nume tutelare scegliere dunque se non lui?

Il nostro compleanno è il Fibonacci’s Day: 23/11. Che utilizzando il formato della data anglosassone è 11.23. che sono i primi 4 numeri..