Musica (e il resto scompare)

Le immortali liriche di Elettra Lamborghini non sono state preveggenti a febbraio. Ma noi vogliamo darle una seconde possibilità: che sia proprio la musica l’occasione per uscire e rivederci (a dovuta distanza) quest’estate?

Le più popolari radio italiane stanno promuovendo il concorso “I love my radio” per scegliere la canzone più bella tra le 45 che marcano i 45 anni dalla nascita delle radio libere. Noi che siamo degli inguaribili provinciali, lasciamo che sia la piazza a decidere quale siano le preferite per poi fargliele ascoltare dal vivo. “Amo la radio – 45” perché 45 non è solo la ricorrenza ma anche il formato (giri) con cui queste canzoni sono girate per decenni sui piatti dei giradischi. E come in (quasi) tutte le radio del mondo, alla musica si alterneranno le parole, che siano lampi di cronaca degli anni proposti o spezzoni di trasmissioni storiche. Uno spettacolo estivo che è anche un tuffo nel passato più o meno prossimo.

Qust’anno si celebrano anche 2 altri anniversari che hanno segnato la musica italiana: i 50 dall’uscita di “Mi ritorni in mente” di Battisti e i 10 da quando noi abbiamo uno spettacolo omonimo. Coincidenza? Non crediamo.. è che quando dovemmo produrre uno show che parlasse d’amore d’estate quella era la soluzione. Anche perché Romeo e Giulietta con i protagonisti che muoiono entrambi non ci sembrava portasse bene. Ma l’afflato universale l’abbiamo conservato grazie all’interpretazione “classica” fornita dai 3 Maestri del Conservatorio che eseguono i brani e alla selezione di brani di prosa e poesia che si intersecano alle canzoni a raccontare frammenti di una storia. E le immagini proiettate sul nostro schermo rendono facile al pubblico identificarsi ed aderire emotivamente.

Non giriamo intorno al problema: gli enti organizzatori hanno paura di fare qualcosa che non rispetti le normative ma allo stesso tempo di non fare nulla, gli artisti di non lavorare per un anno. Noi risposte non ne abbiamo (e neppure siamo legittimati ad averle). Ma prima o poi, sia voi che noi, dobbiamo ripartire. Noi per lo meno vi possiamo dare delle certezze (oltre che artistiche) per ciò che riguarda spese di viaggio e pernotto comprese nei prezzi, volantini personalizzati e successivamente fatturazione elettronica, adempimenti in materia di tracciabilità, durc, compilazione borderò SIAE on-line, procedure di gare telematiche e sicuramente qualcosa ce la siamo dimenticata. E’ poco? Sì, ma è un inizio.