“Io penso che il divertimento sia una cosa seria.” Italo Calvino.

E noi, da 14 anni, ci mettiamo tutto il nostro impegno. D’inverno, col teatro civile, e d’estate con musica dal vivo, dj-set, video-proiezioni e chi più ne ha più ne metta. E ora che abbiamo questo nuovo sito è disponibile l’intero nostro portfolio.

Punto fermo della nostra programmazione all’aperto è sempre stato “Mi ritorni in mente“. Perchè le canzoni di Lucio Battisti (di cui quest’anno si celebra il 50esimo del primo LP) sono tante e belle. Ma noi ne abbiamo data un’interpretazione “classica” grazie all’apporto di 3 Maestri del Conservatorio. E a queste melodie e parole si intersecano pagine della letteratura a raccontare frammenti di una storia d’amore, e immagini per rendere facile al pubblico identificarsi ed aderire emotivamente.

Da quest’anno invece abbiamo un nuovo spettacolo che nasce dalla collaborazione con uno dei più prolifici (e tradotti) scrittori italiani: Tiziano Fratus. Partendo dai suoi testi che raccontano (in poesia e prosa) la grande storia degli alberi (ne ha fatto addirittura una disciplina!) abbiamo prodotto uno spettacolo, che può essere messo in scena in ogni luogo, basato su racconti, suoni (elettronici) e immagini. E potrebbe essere che nel vostro Comune ci sia una di queste opere naturali che noi esploriamo (e comunque ce le potete segnalare!) con “Impronte radicali“.

Tornando ai classici invece, ci siamo posti l’obiettivo di fare su un palco ciò che Dan Brown e Ron Howard fecero al cinema: rendere pop Dante. Noi l’abbiamo fatto con altri metodi, ovviamente: utilizzando un film italiano del 1911 che crei la scenografia dentro la quale agiscono un lettore e un DJ che utilizza esclusivamente frammenti di colonne sonore italiane anni 60/70 (da Morricone ai Goblin, per intenderci). E se la serata vuole continuare, “Disco Inferno” non è solo il nome del nostro spettacolo.

Come accennavamo all’inizio, nei nostri spettacoli è da sempre presente tanta musica. E i nostri musicisti hanno i loro progetti autonomi che vanno dal jazz acustico degli Alamouche alla black del Difro Trio a.. sentiamoci e proveremo ad esservi utili anche per i vostri eventi di piazza.